• Italiano

    FARE L’ELEMOSINA A UNA PERSONA PREGANDOVI ASSIEME DOPO L’ALBA (AL-FAJR)

  • Italiano

    In questo breve articolo, tratto dal libro Sharḥ Usul al-Iman (La spiegazione dei principi della fede) scritto dal sapiente Muhammed Ibn Saleh al-’Uthaymin, sono enunciati e spiegati i principi generali dell’Islam che tutti i musulmani hanno il dovere di conosce ed applicare. L’argomento proposto è molto interessante per tutte le persone che non sono musulmane e desiderano conoscere quest’onorabile religione. Tutti i principi esposti nell’articolo sono stati corredati dall’autore con i versetti del Sublime Corano o i detti del Profeta Muhammed (che Dio lo elogi e lo preservi da ogni male) in cui c’è l’evidenza dell’attendibilità di questi concetti.

  • Italiano

    Una delle caratteristiche più belle e buone della legge islamica è il mantenimento della giustizia rispettando i diritti di tutti, evitando qualsiasi tipo di esagerazione o mancanza, e mettendo ogni individuo nella posizione che legittimamente gli appartiene. Questo può essere ottenuto solo per mezzo della conoscenza dei diritti essenziali che spettano ad ogni persona, acquistando familiarità con essi. Perciò il grande sapiente Ibn Saleh al-’Uthaymin ha redatto questo libro affinché il servo li possa apprendere per quanto gli risulti fattibile.

  • Italiano
  • Italiano

    La Lode spetta [solo] ad Allàh. Che la Pace e le Benedizioni siano sull’ultimo dei Messaggeri, Muhammad, sulla sua Famiglia e sui suoi Compagni. Sono venuto a conoscenza di questa professione di fede del Musulmano sotto forma di riassunto, composto dal nostro fratello, l’eminente Sapiente, shaykh Muhammad ibn Salih al-’Uthaymin. L’ho ascoltato per intero e l’ho trovato completo e chiaro per ciò che concerne la Dottrina della gente che segue la Sunnah e il Consenso (’Aqidatu Ahlu-s-Sunnah wa-l’Jama’ah) , in particolare nei capitoli dell’Unicità di Allàh -SubhanaHu waTa’âla, dei Suoi Nomi e dei Suoi Attributi, della Fede in Allàh (SWT), nei Suoi Libri rivelati, nei Suoi Messaggeri, negli Angeli, nel Giorno del Giudizio e nel destino buono o cattivo. [Lo shaykh] ha anche aggiunto dei punti importanti che si ritrovano soltanto in poche opere su questo argomento. Che Allàh -l’Altissimo- gli accordi dunque la Sua retribuzione, aumenti la sua conoscenza, lo guidi e faccia sì che questa sua opera sia utile a tutti, così come gli altri suoi libri. Che Allàh -l’Altissimo- lo ponga, insieme a noi e ai nostri fratelli, nel numero delle guide e di coloro che sono guidati, e tra coloro che chiamano verso Allàh -SubhanaHu waTa’âla- con prove evidenti. Egli è Colui Che ascolta, Colui che è Vicino. Che la Pace e le Benedizioni di Allàh siano sul nostro Profeta Muhammad, su tutta la sua Famiglia e su tutti i suoi Compagni. Shaykh ’Abdul’Aziz Ibn ’Abdullah Ibn Baz

Pagina : 1 - Di : 1
Feedback