Ѐ DESIDERABILE DIGIUNARE TUTTO SHA᾿BĀN?

Mufti :

Traduzione:

Revisione:

Descrizione

Ѐ DESIDERABILE DIGIUNARE TUTTO SHA᾿BĀN?

Download
Manda un commento al Webmaster

Descrizione completa

    Ѐ DESIDERABILE DIGIUNARE TUTTO SHA᾿BĀN?

    Islam Q&A

    Traduzione: Maria Pragliola

    Revisione: Rezk Mohamed A. Ismaeil

    هل يستحب صيام شعبان كاملًا

    (باللغة الإيطالية)

    الإسلام سؤال وجواب

    ترجمة: ماريا براليولا

    مراجعة: رزق محمد عبد المجيد إسماعيل

    Ѐ DESIDERABILE DIGIUNARE TUTTO SHA᾿BĀN?

    La Consuetudine (Sunnah) è digiunare l’intero mese di Sha᾿bān?

    La lode a Iddio.

    Ѐ desiderabile abbondare nel digiuno nel mese di Sha᾿bān.

    Ѐ stato riportato che il Profeta soleva digiunare l’intero Sha᾿bān.

    Aĥmad (26022), Abu Dawūd (2336), An-Nasā῾ī (2175) e Ibn Majah (1648) hanno trasmesso che Umm Salamah - che Iddio si compiaccia di lei - disse: “Non ho mai visto il Profeta digiunare due mesi consecutivi eccetto che soleva congiungere Sha᾿bān con Ramaḑan”.

    Secondo la versione riportata da Abu Dawūd: “Il Profeta non soleva digiunare completo nessun mese dell’anno eccetto Sha᾿bān, che congiungeva con Ramaḑan”.

    [Giudicato autentico da Al-Albānī in “Şaĥīĥ Abu Dawūd” (2048)].

    Il significato apparente di questo detto è che il Profeta soleva digiunare l’intero mese di Sha᾿bān, però è stato trasmesso anche che il Profeta soleva digiunare l’intero mese di Sha᾿bān eccetto pochi giorni.

    Muslim (1156) ha trasmesso che Abu Salamah disse: “Domandai a ᾿Ā῾ishah - che Iddio Si compiaccia di lei - riguardo al digiuno del Messaggero di Iddio ed ella disse: «Soleva digiunare fino al punto che dicevamo che invero digiunerà [sempre], poi interrompeva [il digiuno] fino al punto che dicevamo che invero interromperà [sempre], e non l’ho mai visto digiunare in alcun mese maggiormente di quanto digiunasse a Sha᾿bān. Soleva digiunare l’intero Sha’bān, digiunava Sha’bān eccetto un poco”.

    Così i sapienti hanno differito riguardo al modo di conciliare i due detti.

    Alcuni sono giunti alla conclusione che si tratta di differenze nel periodo: in alcuni anni il Profeta digiunò l’intero Sha᾿bān, e in altri anni digiunò tutto quel mese eccetto pochi giorni, e questa era l’opinione favorita da Ash-Shaykh Ibn Bāz, che Iddio abbia di lui misericordia.

    Vedi. Majmū’ Fatāwā Ash-Shaykh Ibn Bāz (15/416).

    Altri sono giunti alla conclusione che il Profeta non completò mai il digiuno di alcun mese eccetto Ramaḑān, e hanno interpretato il detto di Umm Salamah col senso che digiunava l’intero Sha᾿bān eccetto pochi giorni. Hanno detto che è possibile, da un punto di vista linguistico, che se un uomo digiuni la maggior parte di un mese possa dirsi: ha digiunato l’intero mese.

    Al-Ĥāfiz̧ ha detto, in riferimento al detto di ᾿Ā῾ishah (che Iddio Si compiaccia di lei): [...] esso chiarifica ciò che è inteso col detto “non soleva digiunare completo nessun mese dell’anno eccetto Sha᾿bān, che congiungeva con Ramaḑan” nel ĥadīth di Umm Salamah, ossia: soleva digiunarne la maggior parte. At-Tirmidhī ha trasmesso che Ibn Al-Mubārak ha detto: «Ѐ possibile nella lingua degli arabi, se una persona digiuni la maggior parte di un mese, dire che ha digiunato l’intero mese […]»; e
    Aţ-Ţibī ha detto: «È da considerarsi col senso che soleva digiunare Sha᾿bān per intero alcune volte, altre volte la maggior parte di esso perché la gente non credesse che fosse obbligatorio per intero come Ramaḑān»”.

    Poi Al-Ĥāfiz̧ aggiunge: “La prima [opinione] è quella corretta”.

    Ovvero, che il Profeta non digiunava Sha᾿bān per intero, e ha utilizzato come argomentazione a sostegno di ciò quel che ha trasmesso Muslim (746) da ᾿Ā῾ishah - che Iddio Si compiaccia di lei - la quale disse: “Non sono al corrente che il Profeta di Iddio abbia recitato l’intero Corano in un’unica notte, o abbia vegliato un’intera notte in preghiera fino all’alba, o abbia digiunato un mese per intero eccetto Ramaḑān”.

    E con ciò che ha trasmesso Al-Bukhārī (1971) e Muslim (1157) da Ibn ᾿Abbās, che Iddio Si compiaccia di lui e del padre: “Il Profeta non ha mai digiunato un mese per intero eccetto Ramaḑān”.

    As-Sindī ha detto, nella spiegazione del ĥadīth di Umm Salamah: «soleva congiungere Sha᾿bān con Ramaḑān» ossia: li digiunava entrambi assieme, e il significato apparente è che digiunasse l’intero Sha᾿bān […] ma è stato riportato ciò che dimostra diversamente da ciò, perciò è stato considerato nel senso che egli soleva digiunarne la maggior parte, perciò era come se lo digiunasse intero e lo congiungesse a Ramaḑān”.

    [Fine della citazione].

    Se venisse chiesto: “Qual è la ragione dell’abbondanza del digiuno nel mese di Sha᾿bān?”.

    La risposta sarebbe la seguente:

    Al-Hāfiz̧ ha detto: “Ciò che è più rilevante a riguardo è ciò che hanno trasmesso An-Nasā῾ī e Abu Dawūd ed è stato giudicato autentico da Ibn Khuzaymah, da Usāmah Ibn Zayd il quale disse: “Dissi: «O Messaggero di Iddio, non ti vedo digiunare in alcun mese ciò che digiuni in Sha’ban». Disse: «Quello è un mese di cui molta gente è incurante, tra Rajab e Ramaḑān, ed è un mese in cui le opere sono fatte ascendere al Signore dei Mondi, perciò amo che le mie opere siano fatte ascendere mentre sono a digiuno».

    [Giudicato buono da Al-Albānī in “Şaĥīĥ An-Nasā῾ī”, (2221)].

    E Iddio è più Sapiente.

    Islām Q&A

    Feedback