29 - Al-‘Ankabût ()

|

(1) Ǣlif, Lǣ-ǣm, Mī-īm الٓمٓ

(2) Pensavano le genti che si lasciasse loro dire: "Abbiamo creduto!", Senza essere messi alla prova?

(3) E abbiamo già messo alla prova quelli che li hanno preceduti; Allāh conosce i sinceri e conosce i mentitori.

(4) Oppure pensavano, i peccatori, di sfuggirCi? Quanto giudicano male!

(5) Chi aspetta d'incontrare Allāh, in verità il termine fissato da Allāh è imminente. E Lui è l'Ascoltatore, il Sapiente.

(6) E chi lotta per la fede, lo fa a suo vantaggio: in verità Allāh È Autosufficiente.

(7) E a quelli che hanno creduto e hanno fatto il bene, perdoneremo i peccati e li ricompenseremo al meglio per le opere buone che facevano.

(8) E raccomandammo all'uomo di mostrare pietà verso i propri genitori; ma se loro ti obbligano ad associarMi ciò di cui non conosci, non ubbidirli. Il vostro ritorno è a Me, allora v'informerò di ciò che facevate.

(9) E quelli che hanno creduto e hanno fatto il bene, li introdurremo tra i giusti.

(10) E ci sono tra gli uomini quelli che dicono: "Abbiamo creduto in Allāh!" Ma se ricevono un male per la causa di Allāh, considerano la tentazione degli uomini come la punizione di Allāh. E se viene invece un aiuto dal tuo Dio, diranno di sicuro: "In verità noi eravamo con voi!" Allāh non è forse più informato di ciò che è negli animi del creato?

(11) E Allāh di sicuro conosce quelli che hanno creduto, e conosce gli ipocriti.

(12) E dissero i miscredenti a quelli che hanno creduto: "Seguite la nostra via, e noi ci porteremo le vostre colpe". Ma loro non portano nulla delle loro colpe; loro sono in verità dei bugiardi.

(13) E si porteranno, di certo, il peso delle proprie colpe e quelle altrui, e verranno interrogati il Giorno del Giudizio sulle bugie che inventarono.

(14) E abbiamo inviato Nūħ ﴾نُوح ﴿ al Suo popolo, e rimase con loro mille anni meno cinquanta anni. E furono colpiti dal Diluvio per essere stati ingiusti.

(15) Lo abbiamo salvato con i compagni dell'Arca e ne abbiamo fatto un insegnamento per i Mondi.

(16) Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم ﴿, quando disse al suo popolo: "Adorate Allāh e temeteLo: ciò è meglio per voi, se sapete!

(17) In verità voi adorate, all'infuori di Allāh, degli idoli e inventate bugie. In verità quelli che adorate all'infuori di Allāh non possiedono per voi nessun sostentamento. Chiedete il sostentamento ad Allāh, e adorateLo, e ringraziateLo, perché a Lui tornerete".

(18) Ma se negate, sappiate che altri popoli prima di voi negarono, e il Messaggero non deve fare altro che comunicare il chiaro annuncio.

(19) Ma non vedono come Allāh origina il creato, poi lo replica? In verità quella è una cosa facile per Allāh.

(20) Dici: "Percorrete la terra e osservate come Allāh iniziò la creazione; poi Allāh darà inizio alla resurrezione. In verità Allāh è Onnipotente.

(21) Lui punisce chi vuole e ha pietà di chi vuole e a Lui tornerete.

(22) E non potete – in terra e in cielo – impedire la Sua potenza. E non avete, all'infuori di Allāh, nessun protettore né sostenitore.

(23) E quelli che hanno negato i Segni di Allāh e il Suo incontro, quelli disperavano della Mia pietà, e quelli avranno una punizione dolorosa.

(24) E la risposta della sua gente non fu altro che: "Uccidetelo o bruciatelo!" Ma Allāh lo ha salvato dal Fuoco: In verità quelli furono segni per la gente che crede.

(25) E disse: "In verità vi siete presi, all'infuori di Allāh, degli idoli, motivo di benevolenza tra di voi in questa vita terrena; poi il Giorno della Resurrezione vi rinnegherete tra di voi e vi maledirete a vicenda, e la vostra dimora sarà il Fuoco e non avrete sostenitori".

(26) ۞ Lūţ ﴾لُوط ﴿ ha creduto a Lui. E disse: "In verità io emigro dal mio Dio: in verità Lui è il Potente, il Saggio."

(27) E gli abbiamo concesso Is-ħaq ﴾إِسْحَاق ﴿ e Ya'qub ﴾يَعْقُوب ﴿, e abbiamo proseguito nei suoi discendenti la Profezia e il Libro, e gli abbiamo concesso la sua ricompensa in terra, e nell'Aldilà sarà in verità tra i benefattori.

(28) E Lūţ ﴾لُوط ﴿, quando disse alla sua gente: "In verità praticate la nefandezza, e in questo non vi ha preceduto nessuno nei Mondi.

(29) Vi accoppiate ai maschi e vi dedicate al rapimento dei viaggiatori e commettete nei vostri cenacoli azioni terribili". La sua gente non rispose se non dicendo: "Portaci la punizione di Allāh, se sei tra i veritieri!"

(30) Disse: "Dio mio, sostienimi contro il popolo di malfattori!".

(31) E quando i nostri messaggeri portarono il Buon Annuncio ad Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم ﴿, dissero: "In verità stiamo per distruggere gli abitanti di questo villaggio; in verità i suoi abitanti sono ingiusti."

(32) Disse: "In verità in quel luogo c'è Lūţ ﴾لُوط ﴿!" Dissero: "Noi sappiamo meglio chi c'è. Lo salveremo con la sua famiglia, tranne sua moglie: lei resterà tra i condannati".

(33) E quando i Nostri messaggeri vennero da Lūţ ﴾لُوط ﴿, si preoccupò per loro e ne fu triste. E dissero: "Non temere e non essere triste: in verità siamo venuti a salvarti con la tua famiglia, tranne tua moglie, che rimarrà tra i condannati.

(34) In verità stiamo per far cadere sugli abitanti di questo paese un flagello dal cielo, per le loro azioni malvagie”.

(35) E facemmo di ciò un segno evidente per la gente che comprende.

(36) E ai Madyeniti abbiamo inviato il fratello Shu'ayb ﴾شُعَيْب ﴿, che disse: "O popolo mio, adorate Allāh e aspettate l'Ultimo Giorno e non andate in terra da corruttori!"

(37) Ma lo smentirono, e andarono incontro alla Scossa. Così rimasero morti seduti nelle loro case.

(38) Agli 'Aditi e ai Thamuditi fu evidente ciò che accadde alle loro case. Satana ﴾الشَّيْطَانُ ﴿ abbellì le loro azioni, e li sviò dalla retta via. Eppure erano saggi e forti di pensiero!

(39) E a Qarūn, al Faraone e Hāmān: ﴾وَقَٰرُونَ وَفِرْعَوْنَ وَهَٰمَٰنَ ﴿ arrivò Mūsā ﴾مُوسَى﴿ con le Evidenze, ma si insuperbirono in terra, e non poterono sfuggire.

(40) E punimmo ognuno di loro per i propri peccati: su alcuni abbiamo mandato una tempesta di sassi, e altri furono presi dall'Urlo, e altri li abbiamo fatti sprofondare nel suolo, e altri li abbiamo fatti annegare. E Allāh non fece loro torto, ma fecero torto a loro stessi.

(41) L'esempio di quelli che hanno preso protettori all'infuori di Allāh è come l'esempio del nido che il ragno fa per sé: in verità quella del ragno è la dimora più fragile, se sapessero.

(42) In verità Allāh sa ciò che adorano, all'infuori di Lui. E Lui è il Potente, il Saggio.

(43) E quelli sono gli esempi che Noi mostriamo agli uomini, ma non li comprendono se non i sapienti.

(44) Allāh ha creato i cieli e la terra con la Verità: in verità in ciò c'è un Segno per i credenti.

(45) Recita ciò che ti viene ispirato dal Libro e pratica la preghiera con devozione: in verità la preghiera distoglie dalla nefandezza e dagli atti riprovevoli. E invocare Allāh è l'atto più meritevole, e Allāh sa bene ciò che fate.

(46) ۞ E non disputate con la gente del Libro – se non con le buone maniere – tranne gli ingiusti tra di loro, e dite: "Crediamo in ciò che è sceso a noi e in ciò che è sceso a voi. E il nostro Dio e il vostro Dio è Unico, e a Lui siamo sottomessi".

(47) E ti abbiamo fatto scendere il Libro; quelli a cui abbiamo già dato il Libro credono in Esso. E tra di loro c'è chi non vi crede. Ma non negano i Nostri Segni se non i miscredenti.

(48) E tu, prima di questo, non leggevi né scrivevi di tuo pugno nessun libro, altrimenti i negatori se ne sarebbero insospettiti:

(49) invece si tratta di chiari e miracolosi Segni, nei petti di quelli che hanno ricevuto la conoscenza, e non negano i Nostri Segni se non gli ingiusti.

(50) E dissero: "Se fossero stati fatti scendere su di lui segni dal suo Dio!" Dici: "In verità i segni sono solo di Allāh, e in verità io non sono altro che un chiaro ammonitore".

(51) Non è sufficiente che in verità abbiamo fatto scendere il Libro su di te, e viene recitato loro? In verità, in quello ci sono pietà e avvertimento per i popoli credenti.

(52) Dici: "È sufficiente Allāh come testimone tra me e voi. Conosce ciò che è in cielo e in terra. E quelli che hanno creduto nella menzogna e hanno rinnegato Allāh, quelli sono i perdenti".

(53) E ti sollecitano la punizione, ma se non fosse per un termine prestabilito, sarebbero già andati incontro alla punizione. E di certo li prenderà all'improvviso, da dove non se lo aspettano.

(54) Ti sollecitano la punizione, e in verità l'Inferno circonda i miscredenti.

(55) Il giorno in cui la punizione li avvolgerà da sopra e da sotto i loro piedi, e dirà: "Assaggiate ciò che facevate!"

(56) O servi Miei, credenti, in verità la Mia terra è vasta: adorateMi!

(57) Ogni anima deve assaggiare la morte, poi a Noi tornerete.

(58) E quelli che hanno creduto e hanno fatto il bene, li faremo abitare in dimore alte del Paradiso, sotto cui scorreranno fiumi, in una vita eterna: che splendida ricompensa per i benefattori!

(59) Quelli che sono stati pazienti e si sono affidati al loro Dio.

(60) E quanti animali, incapaci di farsi carico del proprio sostentamento, Allāh sostenta con voi. E Lui è l'Ascoltatore, il Sapiente.

(61) E se tu chiedessi loro: "Chi ha creato i cieli e la terra e ha asservito il sole e la luna?" direbbero: "Allāh ". Come fanno ad allontanarsi?

(62) Allāh concede generosamente il sostentamento a chi vuole tra i Suoi servi, e lo trattiene: in verità Allāh è Onnisciente.

(63) E se chiedessi loro: "Chi fa scendere l'acqua dal cielo e rende viva la terra dopo la sua morte?" Diranno: "Allāh ". Dici: "Lodato sia Allāh !" Ma la maggior parte di loro non riflette.

(64) E questa vita terrena non è che gioia e divertimento e in verità la Dimora nell'Aldilà è la vera vita, se sapessero!

(65) Ma quando salgono sulle navi, invocando Allāh con sincera fede, e quando fa raggiungere, salvi, la terra ferma, eccoli associarGli altre divinità.

(66) per negare ciò che abbiamo concesso loro. E che se lo godano, ma presto se ne renderanno conto!

(67) Non vedono, forse, che in verità abbiamo istituito un luogo sicuro, mentre intorno le persone sono depredate? Credono forse nella falsità, e rinnegano la grazia di Allāh?

(68) E chi è più ingiusto di colui che inventa sul conto di Allāh delle menzogne, o che smentisce la Verità quando gli arriva? Non è forse l'Inferno la dimora per i miscredenti?

(69) E quelli che hanno combattuto per la nostra causa, li guideremo sulla retta via. E Allāh è in verità con i pii.