78 - An-Naba’ ()

|

(1) Su cosa si interrogano?

(2) Sul Grande Annuncio

(3) su cui sono discordi.

(4) No! Presto sapranno.

(5) Poi no, sapranno.

(6) Non facemmo forse della terra una dimora,

(7) e dei monti dei fermi,

(8) e vi creammo in coppie.

(9) E rendemmo il vostro sonno riposo.

(10) E facemmo della notte un velo

(11) E del giorno il momento della vita.

(12) E sollevammo su di voi sette potenti sfere,

(13) e vi stabilimmo una luce splendente.

(14) E facemmo scendere dalle nuvole acqua scrosciante

(15) per farne crescere grano e piante

(16) e giardini rigogliosi.

(17) In verità il Giorno del Giudizio è già stabilito;

(18) il Giorno in cui si soffierà nel Corno, e accorrerete in massa.

(19) E il cielo fu spalancato ed era tutto porte.

(20) E furono rimossi i monti e diventarono un miraggio.

(21) In verità l'Inferno era in agguato,

(22) dimora dei prepotenti,

(23) dove resteranno per sempre,

(24) senza gustare frescura né bevande,

(25) tranne acqua bollente e ruggine,

(26) come giusta punizione.

(27) In verità non si aspettavano di essere giudicati,

(28) e negavano con ostinazione i Nostri Segni!

(29) E annotammo tutto in un Libro.

(30) "Assaggiate? Non vi aumenteremo altro che la punizione!"

(31) In verità per i devoti ci sarà un successo:

(32) giardini e vigne

(33) e giovani coetanee

(34) e coppe traboccanti,

(35) dove non sentiranno parole vane né falsità:

(36) un premio dal tuo Dio, un dono calcolato.

(37) Il Dio dei cieli e della terra e ciò che c'è di mezzo, il Misericordioso: non potranno rivolgerGli parola.

(38) Il giorno in cui lo Spirito e gli angeli si solleveranno in fila, non parleranno, tranne colui che ha avuto il permesso dal Misericordioso e parlò giustamente:

(39) quello sarà il Giorno della Verità! Chi vuole, si affidi al suo Dio.

(40) In verità vi abbiamo avvertito di una punizione vicina il Giorno in cui l'uomo vedrà ciò che hanno fatto le sue mani, e il miscredente dirà: "Se solo fossi stato terra!"