63 - Al-Munâfiqûn ()

|

(1) Se vengono da te gli ipocriti, dicono: "Testimoniamo in verità che tu sei il Messaggero di Allāh ", e Allāh sa che in verità sei il Suo Messaggero e Allāh testimonia che in verità gli ipocriti sono bugiardi.

(2) Hanno preso il loro giuramento come scusa e si sono allontanati dalla Via di Allāh: in verità è malvagio ciò che facevano.

(3) Ciò perché hanno creduto e poi rinnegato, e i loro cuori sono stati sigillati, così che non comprendessero.

(4) ۞ E se li guardi, ti piaceranno i loro corpi. E se parlano, ascolterai i loro discorsi; ma sono come tronchi sostenuti. Credono che ogni grido sia rivolto a loro; loro sono i nemici: stai attento! Allāh li umilierà ovunque vaghino: come si allontanano dalla verità!

(5) E quando viene detto loro: "Venite, così che il Profeta di Allāh possa chiedere perdono per voi", e li vedi che girano le teste sdegnati e si allontanano insuperbiti.

(6) Non fa differenza per loro se tu chiedi perdono per loro o non chiedi perdono per loro, Allāh non li perdonerà: in verità Allāh non guida il popolo trasgressore.

(7) Loro sono quelli che dicono: "Non spendete per quelli che seguono il Messaggero di Allāh, finché lo abbandonano". Ma ad Allāh appartengono i tesori dei cieli e della terra, anche se gli ipocriti non lo capiscono.

(8) Dicono: "Una volta tornati a Medinah, il potente svierà il debole". Ma il potere appartiene ad Allāh, e al Suo Messaggero, e ai credenti, ma gli ipocriti non sanno.

(9) O credenti, non permettete che i vostri beni e i vostri figli vi distraggano dall'invocare Allāh. E colui che lo fa, quelli saranno i perdenti.

(10) E donate da ciò che Noi vi abbiamo donato, prima che la morte arrivi a uno di voi, e dica: "Mio Dio, se solo mi avessi concesso una breve proroga, avrei fatto l'elemosina e sarei diventato uno tra i giusti!"

(11) Allāh non rimanda un'anima quando il suo tempo è giunto, e Allāh sa bene ciò che fate.