39 - Az-Zumar ()

|

(1) Rivelazione del Libro: da Allāh, il Potente, il Saggio.

(2) In verità abbiamo fatto scendere a te il Libro con la Verità: adora Allāh con fede sincera.

(3) Non è ad Allāh la fede sincera? E quelli che hanno protettori all'infuori di Lui dicono: "Li adoriamo solo perché ci avvicinino ad Allāh". In verità Allāh giudicherà tra loro riguardo ciò su cui sono discordi. In verità Allāh non guida chi è bugiardo e miscredente.

(4) Se Allāh avesse voluto prendersi un figlio, avrebbe scelto chi voleva tra ciò che ha creato. Sia glorificato: Lui è Allāh, l'Unico, l'Invincibile.

(5) Ha creato i cieli e la terra con la verità; sovrappone la notte al giorno, e sovrappone il giorno alla notte; vi ha asservito il sole e la Luna, e ognuno evolve verso un termine prestabilito: non è forse Lui il Potente, il Perdonatore?

(6) Vi ha creati da una sola anima, poi ha creato la compagna, e vi ha fatto scendere otto coppie di bestiame. Lui vi crea nei ventri delle vostre madri, creazione dopo creazione, in tre tenebre. Quello è Allāh, il vostro Dio; a Lui appartiene il Regno; non c'è divinità all'infuori di Lui: come fate ad allontanarvene?

(7) In verità, se non credete, di certo Allāh non ha bisogno di voi, e non approva la miscredenza dei Suoi servi. Se Gli rendete grazie, Lui le accetterà e nessuno porterà il peso di un altro. Poi tornerete al vostro Dio, e v'informerà di ciò che facevate: in verità Lui È Conoscitore di ciò che è nei petti.

(8) ۞ E se un male affligge l'uomo, invoca il suo Dio, pentito; poi, se gli concede una Sua grazia, dimentica chi invocava prima, e fabbrica dei soci ad Allāh, per sviare dal Suo sentiero. Dici: "Godi della tua miscredenza per un po': in verità tu sei tra la gente dell'Inferno!"

(9) Ha uguali chi esercita la devozione prostrandosi e pregando nelle ore notturne, per timore dell'Aldilà, e spera nella misericordia del suo Dio? Dici: "Sono forse uguali quelli che sanno e quelli che non sanno?" In verità su questo riflettono quelli che hanno intelletto.

(10) Dici: "O servi Miei, credenti, temete il vostro Dio. Per quelli che hanno fatto il bene in questo mondo c'è una ricompensa, e la terra di Allāh è vasta". In verità ai pazienti sarà aumentata la ricompensa, senza limiti.

(11) Dici: "In verità mi è stato ordinato di adorare Allāh con sincera fede in Lui

(12) e mi è stato ordinato di essere il primo dei musulmani".

(13) Dici: "In verità temo, se disobbedissi al mio Dio, la punizione del Grande Giorno".

(14) Dici: "lo adoro Allāh con sincera fede;

(15) adorate pure quello che volete all'infuori di Lui". Dici: "In verità gli sconfitti sono quelli che hanno perso se stessi e i loro familiari, il Giorno della Resurrezione". Quella è la perdita più evidente.

(16) Avranno, sopra, strati di fuoco e, sotto, altri strati. Con ciò Allāh intimorisce i Suoi servi: "Servi Miei, temeteMi!"

(17) E per quelli che non adorano gli idoli e si rivolgono ad Allāh c'è il Buon Annuncio; annuncialo ai Miei servi,

(18) quelli che ascoltano i consigli e seguono i migliori; loro sono quelli che Allāh ha guidato e quelli dotati di intelletto.

(19) Colui che ci è stato giustamente condannato, saresti capace di salvarlo dal Fuoco?

(20) Ma quelli che temono il loro Dio avranno stanze alte sovrastate da altre stanze, sotto cui scorreranno fiumi: è una promessa di Allāh e Allāh non manca mai alle Sue promesse.

(21) Non vedi che Allāh ha fatto scendere l'acqua dal cielo e la raccoglie in vene nelle viscere della terra, poi ne fa spuntare vegetazioni di vario genere che prosperano, poi le vedi ingiallire finché le rende spoglie? In verità in quello c'è un esempio per quelli che riflettono.

(22) Chi può essere comparato a colui al quale Allāh ha aperto il cuore all'Islām ed è illuminato dal Suo Dio? Guai a quelli che hanno i cuori duri, che rifiutano l'avvertimento di Allāh: loro sono in evidente perdizione.

(23) Allāh ha fatto scendere la migliore narrazione, un Libro simile, in versetti ripetuti: leggendolo, fa rabbrividire la pelle di quelli che temono il loro Dio; poi la loro pelle si distende e i loro cuori si inteneriscono al nome di Allāh: quella è la vera fede di Allāh, con la quale Lui guida chi vuole, e chi Allāh svia non troverà nessuna guida.

(24) Chi è pari a colui che eviterà di sottoporsi alla severità della punizione, il Giorno del Giudizio? Allora si disse agli ingiusti: "Assaggiate quello che avete accumulato!"

(25) Negarono quelli che li avevano preceduti, e la punizione li raggiunse da dove non se l'aspettavano;

(26) così Allāh fece provare loro la vergogna nella vita terrena e la punizione nell'Aldilà è più grande, se l'avessero saputo!

(27) E abbiamo mostrato in questo Corano esempi d'ogni genere per gli uomini, perché riflettano:

(28) un Corano arabo, senza ambiguità, perché abbiano timore.

(29) Allāh ha mostrato come esempio uno schiavo di compagni in discordia, e un altro appartenente a uno solo: loro sono forse uguali? Sia lode ad Allāh! Ma molti di loro non lo sanno.

(30) In verità tu morirai, e di certo loro moriranno.

(31) Poi, in verità, il Giorno del Giudizio discuterete davanti al vostro Dio.

(32) ۞ Chi è più malfattore di chi mente sul conto di Allāh e nega la verità quando gli viene provata? Non c'è forse rifugio nell'Inferno per i miscredenti?

(33) E colui che è venuto con la verità e colui che ci ha creduto, quelli sono i timorati.

(34) Avranno quello che vorranno dal loro Dio: quella è la ricompensa dei pii,

(35) così che Allāh perdoni loro anche le azioni peggiori e li ricompensi per le loro migliori buone azioni.

(36) Non è forse sufficiente Allāh per il Suo servo? E ti intimoriscono con quelli che Gli associano, e chi Allāh svia non troverà chi lo guidi,

(37) e chi Allāh guida non avrà chi lo svia. Non è forse Allāh Potente, Punitore?

(38) E se chiedi loro: "Chi ha creato i cieli e la terra?", diranno: "Allāh!" Dici: "Avete visto quelli che adorate all'infuori di Allāh? Se Allāh volesse per me il male, sarebbero capaci di allontanare il Suo male? E se Lui volesse concedermi una grazia, sarebbero capaci di impedire la Sua grazia?" Dici: "Mi basta Allāh! A Lui si affidano i credenti!"

(39) Dici: "O popolo mio! Fate ciò che vi è possibile. Io così farò da parte mia, e presto saprete

(40) chi avrà una punizione terribile e sarà colpito da una condanna eterna".

(41) In verità Noi Abbiamo fatto scendere su di te il Libro con la verità per gli uomini; chi lo segue lo farà per la propria anima e chi si allontana lo farà contro di questa, e tu non sei loro protettore.

(42) Allāh prende a sé le anime degli uomini alla loro morte e quelle di coloro che non muoiono, durante il sonno: così trattiene quelle destinate a morire mentre rinvia le altre a un termine stabilito. In quello ci sono in verità dei segni per un popolo che riflette.

(43) O hanno preso intercessori all'infuori di Allāh? Dici: "Anche se non hanno nulla e non riflettono?".

(44) Dici: "Tutta l'intercessione è di Allāh; a Lui appartengono il regno dei cieli e della terra, poi a Lui tornerete".

(45) E se viene nominato solo Allāh, si contraggono i cuori di quelli che non credono nell'Aldilà. E se vengono nominati quelli che Gli associano, subito gioiscono.

(46) Dici: "Allāhumma, Creatore dei cieli e della terra, Conoscitore dell`Ignoto e dell'Evidente: Tu giudicherai tra i tuoi sudditi riguardo ciò su cui sono discordi!

(47) E se gli ingiusti avessero tutto ciò che è in terra e altro ancora, lo avrebbero offerto il Giorno del Giudizio per riscattarsi dalla dura punizione, e apparve loro da parte di Allāh ciò che non si aspettavano.

(48) E si rivelò loro la gravità delle loro azioni e furono colpiti da ciò che deridevano.

(49) Se un male incontra l'uomo, questo ci invoca, poi, se gli concediamo una nostra grazia, dice: "In verità l'ho ottenuta per mia sapienza". Invece si tratta di una prova, ma la maggior parte di loro non sa.

(50) Lo dissero i loro antenati, ma non servì loro ciò che hanno accumulato.

(51) Così affrontarono il male delle loro azioni. E gli ingiusti tra questi saranno colpiti dalle dolorose conseguenze delle loro azioni e non potranno opporsi.

(52) Come? Non sanno in verità che Allāh concede il bene a chi vuole e lo toglie? In verità in ciò ci sono segni per il popolo credente.

(53) ۞ Dici: "Servi miei, che avete esagerato nel fare torto a voi stessi, non disperate della pietà di Allāh : in verità Allāh perdona tutti i peccati; in verità Lui è il Perdonatore, il Misericordioso.

(54) E tornate pentiti al vostro Dio e volgetevi a Lui con sincerità prima che vi arrivi la punizione, perché non avrete poi nessun aiuto.

(55) E seguite il meglio dei precetti che il vostro Dio vi ha fatto scendere prima che vi arrivi la punizione, all'improvviso, senza che ve ne accorgiate.

(56) E ogni anima dirà: "Ahimé! Quanto ho sbagliato nei riguardi di Allāh, e sono stato tra i beffardi!"

(57) O dirà: "Se Allāh mi avesse guidata sarei stata tra i timorati!"

(58) O dirà, quando vedrà la punizione: "Se mi fosse concesso di ritornare in terra per poter essere tra i pii!"

(59) "Al contrario, ti sono arrivati i Miei segni e li hai negati e ti sei riempita di orgoglio e sei stata tra i miscredenti!"

(60) E il Giorno del Giudizio vedrai quelli che negano Allāh neri in viso: non c'è nell'Inferno una dimora per i superbi?

(61) E Allāh salverà i timorati per le loro azioni meritevoli: non li toccherà nessun male e non saranno tristi.

(62) Allāh è il Creatore d'ogni cosa e di ogni cosa è il Protettore.

(63) Lui ha il controllo dei cieli e della terra, e quelli che negano i segni di Allāh sono i perdenti.

(64) Dici: "Mi ordinate di adorare altro all'infuori di Allāh, o ignoranti?"

(65) È già stato rivelato a te e quelli che ti hanno preceduto che, se associ ad Allāh altre divinità, le tue azioni saranno inutili e sarai tra i perdenti.

(66) Adora invece Allāh e sii tra i grati.

(67) E loro non hanno dato il giusto valore ad Allāh: la terra intera starà nel Suo pugno il Giorno del Giudizio e i cieli saranno piegati nella Sua destra: gloria a Lui! Lui è molto al di sopra di ciò che Gli associano.

(68) E si soffiò nel Corno, e chi è nei cieli e chi è in terra cadrà morto, tranne chi vorrà Allāh. E si soffiò di nuovo, ed eccoli risorti a guardare.

(69) E risplendette la terra della luce del Suo Dio e si mostrò il Registro e furono portati avanti i Profeti e i testimoni, e furono giudicati con giustizia e non subiranno torto.

(70) E ogni anima sarà ripagata completamente per ciò che avrà fatto: Lui è il più informato su ciò che fanno.

(71) I miscredenti sono stati condotti a stuoli all'Inferno e, quando arrivarono, le sue porte furono aperte e le sue guardie dissero loro: "Non sono arrivati tra di voi dei messaggeri a recitarvi i messaggi del vostro Dio e ad avvertirvi dell'incontro di questo vostro Giorno?" Dissero: "Sì!" Ma si È avverata la promessa della punizione per i miscredenti.

(72) È stato detto: "Attraversate le porte dell''Inferno, dove resterete per l'eternità. Che infausto rifugio per i superbi!"

(73) E i timorati del loro Dio furono condotti a stuoli verso il Paradiso e, quando arrivarono, furono aperte le sue porte e le sue guardie dissero loro: "Pace sia con voi! Siate gioiosi, entrate per abitarci in eterno!"

(74) E dissero: "La Lode sia Allāhٱلۡحَمۡدُ لِلَّهِ, che ha mantenuto la Sua promessa con noi e ci ha fatto ereditare la terra. Abitiamo il Paradiso dove vogliamo. Quanto è gloriosa la ricompensa degli obbedienti!”

(75) E vedrai gli angeli intorno al Trono celebrare le lodi del loro Dio. Saranno giudicati con giustizia, e fu detto: "La Lode sia Allāh, Dio dei Mondi!"