3 - Al ‘Imrân ()

|

(1) Ǣlif, Lǣ-ǣm, Mī-īm الٓمٓ

(2) Allāh, non c'è divinità all'infuori di Lui, il Vivente, Colui che Esiste di per Sé.

(3) Ha fatto scendere su di te il Libro con la Verità, a conferma di quello che l'ha preceduto, e ha fatto scendere la Torāh e il Vangelo﴾ التَّوْرَاةَ وَالْإِنْجِيلَ﴿i

(4) In precedenza, come guida per gli uomini, e ha fatto scendere il Criterio. In verità quelli che negano i Segni di Allāh avranno una dura punizione. E Allāh è Potente, Punitore.

(5) In verità ad Allāh non si nasconde nulla in terra né in cielo.

(6) Lui è Colui che vi forma negli uteri come vuole. Non c'è divinità all'infuori di Lui, il Potente, il Saggio.

(7) È Lui che ha fatto scendere su di te il Libro in chiari versetti, che compongono la Matrice del Libro ﴾أُمُّ الْكِتَابِ﴿, e altri criptici; in verità quelli che hanno nel cuore una malattia, seguono i criptici per portare discordia e per cercare d'interpretarlo, ma non sanno come interpretarlo, tranne Allāh e quelli che sono sapienti nella scienza. Dicono: "Crediamo! Tutto viene dal nostro Dio!" Ma non se ne ricordano se non quelli che hanno intelletto.

(8) Dio nostro, non sviare mai i nostri cuori dopo averci messo sulla Retta via, e concedi a noi la Tua pietà: in verità Tu sei il Donatore!

(9) Dio nostro, Tu radunerai tutti gli uomini in un giorno su cui non c'è dubbio: in verità Allāh non manca mai un appuntamento.

(10) In verità, per i miscredenti, né le loro ricchezze né i loro figli li proteggeranno da Allāh, e loro sono combustibile del fuoco,

(11) come il popolo del Faraone e quelli che l'hanno preceduto: hanno smentito i Nostri Segni, così Allāh li perseguì a causa dei loro peccati, e Allāh è severo nel punire.

(12) Dici ai miscredenti: "Sarete sconfitti e verrete condotti nell'Inferno: un infausto destino!

(13) Ci fu un segno per voi nei due eserciti: un gruppo combatteva per la causa di Allāh e un altro miscredente, che vedeva il proprio numero raddoppiato coi suoi occhi; e Allāh sostiene sempre, col Suo sostegno, chi vuole; in verità in ciò c'è un insegnamento per quelli che hanno una chiara veduta.

(14) È stata abbellita, agli occhi degli uomini, la passione nel desiderare le donne, i figli, i cumuli d'oro e d'argento, i purosangue, il bestiame e i raccolti; quello è il godimento della vita terrena, e Allāh ha presso di Sé il migliore ritorno.

(15) ۞ Dici: "Volete che vi informi di qualcosa di molto migliore? Ai più devoti sono riservati dal loro Dio dei paradisi sotto cui scorrono fiumi, dove resteranno in eterno, e mogli purissime e il compiacimento di Allāh, e Allāh è Osservatore dei Suoi servi,

(16) Quelli che dicono: " Dio nostro, in verità noi abbiamo creduto! Perdonaci i nostri peccati ed evitaci il tormento del fuoco!"

(17) I pazienti, i sinceri, gli umili e i donatori di elemosine e gli invocatori di pietà nelle loro veglie notturne.

(18) Allāh ha dichiarato che non c' è divinità all'infuori di Lui, e anche gli angeli e gli uomini sapienti; frase giusta: non c'è divinità all'infuori di Lui, il Potente, il Sapiente!

(19) In verità la Religione da Allāh è l'Islām! ﴾ إِنَّ الدِّينَ عِنْدَ اللَّهِ الْإِسْلَامُ﴿ E Non furono discordi quelli che hanno avuto il Libro, se non dopo che giunse loro la sapienza, facendosi torto l'un l'altro, ingiustamente. E chi rifiuta i Segni di Allāh sappia che in verità Allāh è rapido nel saldare i conti.

(20) Se ti contestano, Dici: "Ho sottomesso il mio viso ad Allāh, e così i miei seguaci". E dici a quelli che hanno avuto il Libro, e a quelli che non leggono: “Anche voi vi siete sottomessi?” Se si sottomettono sono ben guidati, ma se rifiutano, non devi fare altro che comunicare il messaggio, e Allāh è Osservatore delle Sue creature.

(21) In verità quelli che negano i Segni di Allāh e che uccidono ingiustamente i profeti, e che uccidono quelli che invitano alla giustizia tra gli uomini, annuncia per loro una dura punizione;

(22) loro sono quelli le cui azioni sono vane in terra e nell'Aldilà, e non avranno sostenitori.

(23) Non vedi che quelli che hanno ricevuto parte del Libro vengono invitati al Libro di Allāh, per giudicare tra loro? Poi un gruppo di quelli volta le spalle in totale ribellione.

(24) Ciò perché dissero: "Il fuoco non ci toccherà se non per giorni contati!" E li hanno illusi, sulla loro fede, le loro bugie.

(25) Come sarà quando nel Giorno su cui non c'è nessun dubbio, li riuniremo, e ogni anima avrà quello che si è meritata e non subirà torto?

(26) Dici: "Allāhumma1﴾اللَّهُمَّ﴿, Detentore del Regno, Tu concedi la sovranità a chi vuoi e la togli a chi vuoi, e onori chi vuoi e umilii chi vuoi: nelle Tue mani c'è tutto il bene! In verità Tu sei Onnipotente!(chiarimento توضيح * Allāhumma ﴾ اللَّهُمَّ﴿: e il nome che raggruppa tutti i nomi di Allāh, si utilizza nelle invocazione, implorazione, richiesta di aiuto, preghiere. Ed e come dire: O Allāh).

(27) Tu fai penetrare la notte nel giorno e fai penetrare il giorno nella notte, ed estrai il vivo dal morto ed estrai il morto dal vivo, e dai sostentamento a chi vuoi senza limiti.

(28) I credenti non prendano i miscredenti come alleati invece dei fedeli. E chi fa ciò non avrà nulla a che fare con Allāh, a meno che non prendiate nei loro confronti delle precauzioni. E Allāh vi mette in guardia da Se stesso, e il ritorno È ad Allāh

(29) Dici: "Sia che nascondete ciò che avete nei petti, sia che lo mostrate, Allāh di ciò è Sapiente, e Lui È Sapiente di ciò che è nei cieli e in terra, e Allāh è in verità Onnipotente.

(30) Il giorno che ogni anima si troverà davanti ciò che ha fatto di bene e ciò che ha fatto di male, desidererà che ci sia, tra lei e tutto ciò, un tempo lunghissimo. E Allāh vi mette in guardia da Se stesso, e Allāh è Tenero con i Suoi servi.

(31) Dici: "Se amate Allāh, seguitemi, perché Allāh vi amerà e vi rimetterà i peccati, e Allāh è Perdonatore, Misericordioso.

(32) Dici: "Obbedite ad Allāh e al Suo Messaggero! Ma se voltano le spalle, in verità Allāh non ama i miscredenti.

(33) ۞ In verità Allāh ha elevato Ǣdem ﴾آدَم﴿ , e Nūħ ﴾نُوح﴿, e la famiglia di Ibrāhīm ﴾وَآَلَ إِبْرَاهِيمَ﴿ e la famiglia d'Imrān ﴾وَآَلَ عِمْرَانَ﴿ tra le Sue creature,

(34) discendenza che proviene l'una dall'altra, e Allāh è Ascoltatore, Sapiente.

(35) Quando la moglie di 'Imran disse: "Mio Dio, ho votato completamente a Te ciò che è nel mio ventre, e accettalo da me, in verità Tu sei l'Ascoltatore, il Sapiente!"

(36) E quando partorì, disse: "O mio Dio, ho dato alla luce una femmina.” Allāh sapeva meglio ciò che aveva partorito, ma il maschio non è uguale alla femmina, e l'ho chiamata Maryem ﴾مَرْيَم﴿, e mi rifugio in Te, per lei e i suoi figli, da Satana il lapidato!"

(37) Il suo Dio la accettò in modo degno e la fece crescere in modo degno e la mise sotto la protezione di Zekeryē﴾زَكَرِيَّا﴿. Ogni volta che Zekeryē ﴾زَكَرِيَّا﴿ entrava nel suo ritiro, la trovava in possesso di provviste. Disse: "Maryem ﴾مَرْيَم﴿, da dove ti viene tutto questo?” Disse: "Mi viene da parte di Allāh: in verità Allāh concede il sostentamento a chi vuole senza limiti.”

(38) In quel momento Zekeryē disse, pregando il suo Dio: "Dio mio, concedimi, da parte Tua, una buona discendenza! Tu sei Colui che esaudisce le preghiere!

(39) Allora lo chiamò l'Angelo Jibrīl جِبْرِيلْ mentre pregava in ritiro: "In verità Allāh ti annuncia la nascita di Yeħyē, che verrà a conferma della Parola di Allāh, come guida e asceta e Profeta tra i devoti.

(40) Disse: " Dio mio, come posso avere un figlio, se mi ha raggiunto la vecchiaia e mia moglie è sterile?” Disse: "Allāh fa ciò che vuole!"

(41) Disse: " Dio mio, dammi un Segno!" Disse: "Il tuo Segno è di non rivolgere la parola alla gente per tre giorni, se non con i gesti; e invoca spesso il tuo Dio e lodalo mattina e sera.

(42) E quando l'angelo le disse: "O Maryem, in verità Allāh ti ha elevata e ti ha purificata e ti ha elevata su tutte le donne del creato!

(43) O Maryem, sii devota al tuo Dio e prostrati e inchinati con quelli che si inchinano!"

(44) Quelle sono notizie dell'Ignoto, che ti riveliamo, e non eri tra di loro quando "gettarono le loro frecce" per sapere chi avrebbe preso in cura Maryem, e non eri tra di loro quando si misero a litigare.

(45) Quando l'angelo disse: "O Maryem, in verità Allāh ti dà il buon annuncio della Sua Parola, da parte Sua, di nome Al Messīħ, ‘‘Īsā figlio di Maryem ﴾الْمَسِيحُ عِيسَى ابْنُ مَرْيَمَ﴿, onorato in terra e nell' Aldilà, e uno tra i più elevati,

(46) E parlerà alla gente nella culla e da adulto sarà tra i benefattori.

(47) Disse: " Dio mio, come posso avere un figlio se non mi ha mai toccato nessun uomo?" Disse: "Così Allāh crea ciò che vuole; se ordina qualcosa, basta che dica: "Sii!" e quella è! ﴾Kun fa yakūn*﴿ (chiarimento توضيح * Kun fa yakūn كُنْ فَيَكُونُ indica che quando Allāh decida una cosa; quella cosa si realizza immediatamente).

(48) E gli insegnerà il Libro e la Saggezza, e la Torāh e il Vangelo,

(49) E sarà Messaggero ai figli d'Israīl بَنِي إِسْرَائِيلَ﴿: "In verità io sono venuto a voi portando un Segno dal vostro Dio: io creerò una forma di uccello, poi vi soffierò, e sarà un uccello, col volere di Allāh E guarirò il cieco e il lebbroso, e darò la vita ai morti, col volere di Allāh E vi dirò di ciò che mangiate e di ciò che accumulate a casa vostra: in verità, in questo c'è per voi un Segno, se siete credenti.

(50) E vengo a conferma di ciò che ho tra le mani della Torāh e per permettervi una parte di ciò che vi fu vietato, e vengo a voi con un Segno da parte del vostro Dio :temete Allāh e obbeditemi!

(51) In verità Allāh è il mio Dio e il vostro Dio : adorateLo: questa è la retta via!

(52) ۞ E quando ‘‘Īsā ﴾عِيسَى﴿ presagì in loro la miscredenza, disse: "Chi sono i miei sostenitori in favore di Allāh ?" Dissero gli apostoli: "Noi siamo i sostenitori di Allāh! Crediamo in Allāh, e testimonia che in verità siamo musulmani!

(53) Dio nostro, noi crediamo in ciò che hai fatto scendere e seguiamo il Messaggero, perché tu ci annoveri tra i testimoni!"

(54) Poi fecero gli astuti, ma anche Allāh è astuto, e Allāh è più Sapiente di tutti gli astuti.

(55) Quando Allāh disse: "O ‘‘Īsā ﴾عِيسَى﴿, ho deciso il tuo termine e sto per elevarti a Me e purificarti dai miscredenti, ponendo quelli che ti hanno seguito al di sopra dei miscredenti, fino al Giorno della Resurrezione; poi a Me sarà il vostro ritorno, affinché io giudichi tra voi sulle vostre discordie.

(56) In verità, ai miscredenti farò assaggiare una tremenda punizione in terra, e nell'Aldilà non avranno sostenitori.

(57) E a quelli che hanno creduto e hanno fatto il bene, Lui consegnerà le loro ricompense. E Allāh non ama gli ingiusti.

(58) Ti recitiamo questo dai versetti e dal Saggio Monito.

(59) In verità l`esempio di ‘‘Īsā ﴾عِيسَى﴿ da Allāh e come l`esempio di Ǣdem: lo creò dalla terra e gli disse: "Sii", e lui fu! ﴾Kun Fa yakūn﴿

(60) Questa è la Verità che proviene dal tuo Dio: non essere tra i dubbiosi!

(61) A chi ti ha contestato in esso, dopo la sapienza che ti è arrivata, dici: "Venite, che invitiamo i nostri e i vostri figli, le nostre e le vostre mogli, noi stessi e voi stessi, poi invochiamo la maledizione di Allāh sui mentitori!”

(62) In verità questo è il vero racconto e non c' è divinità all'infuori di Allāh, e Allāh è in verità il Potente, il Saggio.

(63) Se si dovessero tirare indietro, in verità Allāh conosce bene i corruttori.

(64) Dici: "O gente del Libro, venite per un giusto discorso tra noi e voi: non adoriamo altri se non Allāh e non associamo a Lui nulla e non prendiamo mai tra di noi divinità all'infuori di Allāh! Se si tirano indietro, dite: "Testimoniate che in verità siamo musulmani!"

(65) O gente del Libro, perché discutete su Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم﴿, se la Torāh e il Vangelo non vennero fatti scendere che dopo di lui: non riflettete?

(66) Voi siete quelli che hanno disputato su ciò di cui hanno piena conoscenza: perché ora disputate su ciò che non conoscete? E Allāh sa e voi non sapete!

(67) Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم﴿ non era ebreo, né nazareno: ma era un monoteista musulmano e non era tra gli idolatri.

(68) In verità i più degni d' Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم﴿, tra la gente, sono quelli che lo hanno seguito, e questo Profeta insieme ai credenti, e Allāh è sostenitore dei credenti!

(69) Una parte della gente del Libro ﴾أَهْل الْكِتَابِ﴿ ha desiderato avere il potere di sviarvi, ma non sviano se non loro stessi e non se ne rendono conto.

(70) O gente del Libro, perché negate i Segni di Allāh, di cui siete testimoni?

(71) O gente del Libro ﴾يَا أَهْلَ الْكِتَابِ﴿, perché mischiate la Verità col falso e nascondete la Verità e lo sapete?

(72) E un gruppo tra la gente del Libro dice: "Credete in ciò che è stato fatto scendere all'inizio del giorno, e rinnegatelo la sera, sperando che si ricredano.

(73) E non credete se non a chi segue solo la vostra religione". Dici: "In verità la retta guida è la Guida di Allāh!" Lui concede a qualcuno qualcosa di simile concesso a voi, o vi contestano dal vostro Dio. Dici: "in verità la Grazia è nelle mani di Allāh, e Lui la concede a chi vuole, e Allāh è Immenso, Sapiente;

(74) riserva la Sua Grazia a chi vuole, e Allāh possiede la Grazia più grande.

(75) ۞ Etra la gente del Libro c`è chi, se gli affidi un quintale, te lo restituisce, e c'è tra loro chi, se gli affidi un solo "dinaro," non te lo restituisce, a meno che tu non gli stia dietro; ciò perché dissero: "Non abbiamo nessun obbligo verso gli arabi ﴾Al-Ummiyn الْأُمِّيِّينَ﴿, e dicono su Allāh menzogne, con consapevolezza.

(76) Invece, chi ha onorato il suo patto ed è devoto, sappia In verità che Allāh ama i devoti.

(77) In verità quelli che comprano il Patto di Allāh a un vile prezzo e i loro giuramenti, quelli non avranno nessuna parte nell'Aldilà e Allāh non rivolgerà loro parola e non li guarderà il Giorno della Resurrezione, e non li purificherà, e avranno una dura punizione.

(78) E in verità ci sono alcuni tra loro che distorcono con le loro lingue il Libro, perché crediate che venga dal Libro, ma non è dal Libro, e dicono: “Questo è da parte di Allāh!” Ma non è da parte di Allāh, e dicono su Allāh menzogne, consapevolmente.

(79) Non si addice a un uomo, a cui Allāh consegna il Libro, la Saggezza e la Profezia, poi dire alla gente: "Adoratemi all'infuori di Allāh”, ma: "Siate devoti ad Allāh voi che insegnate il Libro e l'avete studiato.

(80) E non vi ordina di prendere gli angeli e i profeti per divinità. Può Lui ordinarvi la miscredenza, dopo essere diventati musulmani?"

(81) E quando Allāh strinse un Patto coi Profeti: "Vi ho dato parte del Libro e della Saggezza, poi è venuto a voi un Messaggero a conferma di ciò che avete; crederete in lui e lo appoggerete!" Disse: "Siete d'accordo o avete stretto su ciò un Patto?" Dissero: "Siamo d'accordo!" Disse: "Allora testimoniate, e io insieme a voi sarò tra i testimoni!

(82) Chi si tirerà indietro dopo ciò, quelli saranno i trasgressori!"

(83) Desiderano forse una religione differente da quella di Allāh, dopo che Gli si sono sottomessi quelli che sono nei cieli e in terra, benvolentieri e malvolentieri, e che a Lui ritorneranno?

(84) Dici: "Noi crediamo in Allāh, in ciò che è stato fatto scendere su di noi e in ciò che è stato fatto scendere su Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم﴿, e Isma'īl ﴾إِسْمَاعِيل﴿, e Is'ħaq ﴾إِسْحَاق﴿, e Ya'qūb ﴾يَعْقُوب﴿ e alle Tribù, e in ciò che venne dato a Mūsā ﴿مُوسَى﴿, e a ‘‘Īsā ﴾عِيسَى﴿ e ai Profeti dal loro Dio – non facciamo differenze tra di loro – e siamo a Lui sottomessi.

(85) E chi segue una fede differente dall'Islām, questa non verrà accettata da Lui, e nell' Aldilà sarà tra i perdenti.

(86) Come può Allāh guidare un popolo che nega dopo aver creduto e dopo aver testimoniato che il Profeta è Verità, e dopo che sono arrivate loro le Evidenze? E Allāh non guida il popolo ingiusto.

(87) Quelli la cui ricompensa è la maledizione di Allāh e degli angeli e di tutta l'umanità,

(88) In eterno, e non verrà alleviata loro la punizione né avranno una proroga,

(89) tranne quelli che si sono pentiti e hanno fatto il bene: in verità Allāh è Perdonatore, Misericordioso.

(90) In verità quelli che hanno negato dopo aver creduto, poi aumentarono la loro miscredenza, non verrà accettato il loro pentimento, e in verità quelli sono in perdizione.

(91) In verità quelli che negarono e morirono da miscredenti, non si accetterà, da nessuno di loro, neanche una quantità di oro che possa ricoprire l'intera terra, dovessero loro usarla per il riscatto! Loro avranno dolorosa punizione e non avranno sostenitori!

(92) Non avrete la misericordia finché non date di ciò che vi è caro, e di ogni cosa che donate, in verità Allāh è Conoscitore.

(93) ۞ Il cibo era tutto permesso per i figli di Isrāīl ﴾سَلْ بَنِي إِسْرَائِيلَ﴿, tranne ciò che Isrāīl proibì a se stesso prima che fosse fatta scendere la Torāh﴾التَّوْرَاةَ﴿. Dici: “Mostrate la Torāh﴾التَّوْرَاةَ﴿ e recitatela, se siete veritieri!”

(94) Quelli che, dopo ciò, diranno su Allāh una menzogna, quelli sono gli ingiusti.

(95) Dici: “Allāh ha detto il vero! Seguite la religione di Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم﴿, monoteista, e non fu tra gli idolatri!”

(96) In verità la prima Casa *﴾Ka`bah أَوَّلَ بَيْتٍ﴿ che fu eretta per la gente è quella della Mekkah ﴾مَكَّةَ﴿, gloriosa, guida per l`umanità.(chiarimento توضيح *La Sacra Moschea o La Prima Casa: e Al Beit Al Ħarām بيت الحرام o Al Masjid Al Ħarām. المسجد الحرام).

(97) In essa ci sono dei chiari Segni. Dimora di Ibrāhīm ﴾إِبْرَاهِيم﴿: chi ci entra sarà al sicuro! E, per Allāh, è dovere degli uomini fare il pellegrinaggio ﴾حِجُّ الْبَيْتِ﴿, per quelli che hanno la possibilità: per chi non crede, sappia che in verità Allāh È l`Autosufficiente.

(98) Dici: “O gente del Libro, perché negate i Segni di Allāh? E Allāh è testimone delle vostre azioni.

(99) Dici: “O gente del Libro, perché sbarrate la via di Allāh ai credenti, e la rendete tortuosa, e voi siete testimoni? E Allāh non È distratto da ciò che fate.

(100) O credenti, se voi seguite un gruppo di quelli che hanno avuto il Libro, vi renderanno, dopo aver creduto, miscredenti.(chiarmento توضيح *La Sacra Moschea o La Prima Casa: e Al Beit Al Ħarām بيت الحرام o Al Masjid Al Ħarām. المسجد الحرام).

(101) E come fate a rinnegare mentre vi si recitano i versetti di Allāh, e tra di voi c'è il Suo Messaggero? E chi si affida ad Allāh verrà guidato alla retta via.

(102) O credenti, temete Allāh come Gli è dovuto e non morite se non da musulmani!*( chirimento توضيحوَلَا تَمُوتُنَّ إِلَّا وَأَنْتُمْ مُسْلِمُونَ).

(103) E aggrappatevi tutti fortemente alla fede di Allāh! E non vi dividete, e ricordatevi la grazia di Allāh su di voi: eravate nemici e Lui riunì i vostri cuori, e diveniste, per Sua grazia, fratelli. Ed eravate sull'orlo di un precipizio di fuoco e vi salvò; così Allāh chiarisce i Suoi segni, affinché troviate la retta via.

(104) Che ci sia, tra voi, una comunità che invita al bene e alla virtù e che dissuade dalle cattive azioni, e loro sono i trionfatori.

(105) E non siate tra quelli che si sono divisi e hanno discordato dopo che vennero loro le Evidenze, e a quelli è riservata una grande punizione.

(106) Il giorno in cui si illumineranno alcuni visi e altri si incupiranno, a quelli cui si incupiranno i visi si dirà: "In verità avete negato dopo aver creduto? Assaggiate la punizione per ciò che avete negato!

(107) E quelli i cui visi si sono illuminati, saranno in verità nella grazia di Allāh, in cui resteranno in eterno.

(108) Quelli sono i segni di Allāh, che ti recitiamo con verità, e Allāh non vuole fare torto ai mondi.

(109) E appartiene ad Allāh ciò che è nei cieli e ciò che è in terra, e ad Allāh tornano in verità tutte le cose.

(110) Voi siete la migliore comunità per l'umanità: invitate a fare il bene e dissuadete dalla perdizione, e credete in Allāh. Se la gente del Libro credesse, sarebbe molto meglio per loro; c'è tra di loro chi è credente, ma la maggior parte sono dei trasgressori.

(111) Non vi faranno nessun danno, se non con la lingua, e se vi affronteranno in combattimento, volteranno le spalle e non saranno sostenuti.

(112) Li ha presi l'umiliazione ovunque si trovassero, a meno che non avessero un patto con Allāh e un patto con la gente. E hanno scelto l'ira di Allāh e la miseria li ha sopraffatti; ciò perché negavano i Segni di Allāh e uccidevano i Profeti ingiustamente; ciò a causa della loro disubbidienza e perché erano dei trasgressori.

(113) ۞ Ma non sono tutti uguali. C'è tra la gente del Libro un gruppo di retti, che recitano i versetti di Allāh di notte e si prostrano,

(114) credenti in Allāh e nell'Ultimo Giorno, e invitano a fare il bene e dissuadono dal male, e si affrettano a compiere opere buone. E loro sono tra i giusti.

(115) E tutto ciò che compiono di bene non sarà ignorato, e Allāh in verità conosce i timorati.

(116) In verità ai miscredenti non saranno utili né i loro beni né i loro figli, per proteggersi da Allāh. E loro sono in verità gente del Fuoco, in cui resteranno in eterno.

(117) L'esempio di ciò che donano in questa vita è come l'esempio di un vento gelido o caldo, che colpisce il raccolto di un popolo che ha fatto un torto a se stesso, e lo distrugge. E Allāh non ha fatto loro torto, ma fanno torto a loro stessi.

(118) O credenti, non prendetevi dei confidenti all'infuori dei vostri, perché non avranno scrupoli a mandarvi in rovina. Desiderano solo distruggervi; l'o Dio è evidente dalle loro bocche, e ciò che nascondono i loro cuori è più grande. Vi abbiamo chiarito i Segni, se riflettete!

(119) Voi credenti li amate, ma loro non vi amano, e credete nel Libro interamente. E se vi incontrano dicono: "Abbiamo creduto!", e, appartandosi, si mordono a causa vostra le dita per la rabbia. Dici: "Oh, morite della vostra rabbia! In verità Allāh conosce ciò che è nei petti!"

(120) Se vi capita una buona sorte, sono dispiaciuti, ma se vi prende una disgrazia, ne gioiscono; se siete pazienti e devoti, la loro trama non vi danneggia: in verità Allāh circonda tutto ciò che fanno.

(121) E quando lasciasti la tua famiglia per posizionare i credenti ai posti di combattimento, e Allāh è Ascoltatore, Sapiente.

(122) Ed ecco che i due gruppi dei vostri sono stati sul punto di cedere: è Allāh il loro protettore. E ad Allāh si affidino i credenti.

(123) E Allāh vi soccorse a "Badr"﴾بَدْرٍ﴿ ed eravate deboli; temete Allāh, affinché Gli siate grati.

(124) E quando dicesti ai credenti: "Non vi basta che Allāh vi abbia rinforzati con tremila angeli inviati dal cielo?"

(125) Certo, vi basta essere pazienti e devoti, quando vi verranno contro, e il vostro Dio vi soccorrerà con cinquemila angeli contrassegnati.

(126) E Allāh non lo fece se non come buon annuncio, perché si tranquillizzassero i vostri cuori. E la vittoria non viene se non da Allāh, il Potente, il Saggio.

(127) per fare a pezzi una parte dei miscredenti o caricarli, così che si ritirino sconfitti.

(128) La cosa non ti riguarda, sia che Lui voglia perdonarli o punirli, perché sono ingiusti.

(129) E ad Allāh appartiene ciò che è nei cieli e ciò che è in terra; perdona chi vuole e punisce chi vuole, e Allāh è Perdonatore, Misericordioso.

(130) O credenti, non vi nutrite del guadagno dell'usura, che si moltiplica continuamente, e abbiate timore di Allāh, così avrete successo!

(131) E temete il fuoco che è stato preparato per i miscredenti,

(132) e obbedite ad Allāh e al Messaggero, affinché otteniate misericordia!

(133) ۞ E affrettatevi per ottenere un perdono dal vostro Dio e un Paradiso grande come i cieli e la terra, preparato per i devoti,

(134) quelli che donano sia nella buona che nella cattiva sorte e che reprimono la rabbia e perdonano gli altri – e Allāh ama i pii*,*وَاللَّهُ يُحِبُّ الْمُحْسِنِينَ

(135) e quelli che, ogni volta che compiono una nefandezza o fanno male a loro stessi, invocano Allāh e chiedono perdono per i loro peccati – e chi perdona i peccati all'infuori di Allāh ? E che non perseverano su ciò che fanno, con consapevolezza.

(136) Loro hanno per ricompensa il perdono dal loro Dio e Paradisi sotto i quali scorrono fiumi, dove abiteranno per l'eternità: che splendida ricompensa per quelli che fanno il bene!

(137) Prima di voi passarono molti eventi. Attraversate la terra e vedete quale fu la fine dei rinnegatori!

(138) Questo è un avvertimento per la gente e guida e consiglio per i timorati:

(139) non vi indebolite ﴾contro il nemico﴿ e non rattristatevi ﴾per ciò che non avete ottenuto﴿: sarete i vittoriosi, se siete credenti!

(140) Se subite una ferita, sappiate che una simile ferita ha già toccato un altro popolo: e quelli sono i giorni che alterniamo tra la gente, affinché Allāh sappia chi sono i credenti e scelga tra voi i martiri – e Allāh non ama gli ingiusti,

(141) E affinché Allāhٱللَّه purifichi i credenti e distrugga i miscredenti.

(142) O credete di entrare in Paradiso senza che Allāh sappia quali di voi hanno combattuto e quali sono stati i pazienti?

(143) E desideravate la morte prima di affrontarla, e l'avete vista coi vostri occhi.

(144) E Muħammed ﴾مُحَمَّدٌ﴿ non è altro che un Messaggero ﴾رَسُولٌ﴿, prima del quale vennero molti Messaggeri ﴾الرُّسُلُ﴿. Ma se lui morisse o fosse ucciso, vi tirereste indietro? Chi si tirerà indietro non può causare danno ad Allāh, e Allāh premierà i riconoscenti.

(145) E nessuna anima muore, se non per volere di Allāh: termine stabilito. E chi desidera il premio terreno, gliene daremo una parte, ma chi preferisce quello dell'Aldilà, gliene daremo una parte e premieremo i riconoscenti.

(146) Quanti profeti hanno combattuto, e con loro molti discepoli senza cadere nello sconforto per ciò che subirono sul sentiero di Allāh, e non s'indebolirono e non si rifiutarono di continuare. E in verità Allāh ama i pazienti.

(147) I loro discorsi non furono altro che:" Dio nostro, perdona i nostri peccati e i nostri eccessi e rinsalda i nostri piedi e sostienici contro il popolo miscredente!

(148) Così Allāh concesse loro la grazia terrena e la grazia del perdono nell'Aldilà. E Allāh ama i pii.

(149) O credenti, se obbedite ai miscredenti, vi faranno tornare alla perdizione, e tornerete perdenti.

(150) Invece Allāh è il vostro protettore e Lui è il Miglior Sostenitore!

(151) Getteremo nel cuore dei miscredenti il terrore per aver associato ad Allāh ciò che Lui non ha mai fatto scendere con nessuna prova, e la cui dimora è l'Inferno: un infausto destino per gli ingiusti!

(152) E Allāh ha mantenuto la promessa che vi ha fatto, e li avete uccisi col Suo permesso, finché non avete fallito e siete stati in pieno disaccordo sul da farsi. E disobbediste ﴾al Profeta النَّبِيّ﴿, dopo che lui vi mostrò ciò che desideravate – c'erano tra voi alcuni che desideravano la vita e altri che desideravano l'Aldilà – poi vi ha deviati da loro per mettervi alla prova, e ora vi ha perdonato. E Allāh possiede la grazia più grande per i credenti.

(153) Quando siete risaliti, e non vi siete curati di nessuno, e il Messaggero vi richiamava, così vi inflisse sofferenza su sofferenza, perché non vi rattristaste per ciò che vi è sfuggito, né per ciò che vi è accaduto. E Allāh È Conoscitore di ciò che fate.

(154) Poi fece scendere su di voi, dopo la sofferenza, la tranquillità e il sopore, che s'impadronì di alcuni, ma altri si preoccuparono di se stessi. Fecero su Allāh dei sospetti del tempo dell'ignoranza. Dicevano: "Cosa ne ricaveremo da tutto questo? “Dici: “In verità dipende tutto da Allāh ". Nascondono dentro ciò che non ti mostrano. Dicono: "Se avessimo avuto parte in questa storia, non saremmo stati uccisi in questo luogo “. Dici:” se foste rimasti a casa vostra, quelli a cui è stato ordinato di combattere sarebbero corsi fino ai loro letti”. E ciò perché Allāh provasse ciò che avevate nel petto e purificasse ciò che era nei vostri cuori. E Allāh conosce ciò che è nei petti.

(155) In verità quelli di voi che si ritirarono il giorno che si scontrarono i due eserciti, in verità li aveva tentati Satana col poco che avevano accumulato, ma Allāh li ha perdonati: in verità Allāh è Perdonatore, Benevolo.

(156) O credenti, non fate come i miscredenti che dissero ai loro confratelli, quando uscivano per i loro affari in terra, o a combattere: "Se fossero rimasti con noi non sarebbero morti, né sarebbero stati uccisi!", e Allāh instillò nei loro cuori il rimpianto. E Allāh dà la vita e dà la morte, e Allāh di ciò che fate È Osservatore.

(157) E se sarete uccisi combattendo per la causa di Allāh, o moriste, sappiate che un perdono e una grazia da parte di Allāh è meglio dei beni che loro accumulano.

(158) E se moriste o veniste uccisi, è da Allāh che sarete fatti tornare.

(159) È stato per pietà di Allāh se t'inteneristi per loro. E se fossi stato severo e duro di cuore, si sarebbero allontanati da te, quindi perdonali e supplica pietà in loro favore e ascolta il loro consiglio sul da farsi. Ma se prendi la tua decisione, affidati ad Allāh: in verità Allāh ama quelli che si affidano a Lui.

(160) Se vi sostiene Allāh, non ci sarà nessuno che possa vincervi! Ma se vi abbandonasse, chi vi sosterrebbe dopo di Lui? E ad Allāh si affidino i credenti!

(161) L'inganno non si addice a un Profeta, e chi inganna dovrà presentarsi, il Giorno del Giudizio, con i suoi inganni; poi ogni anima dovrà scontare la pena per ciò che ha fatto, e non sarà trattata ingiustamente.

(162) Colui che segue il volere di Allāh è forse pari a colui che invece ottiene l'ira di Allāh, e la sua dimora sarà l'Inferno, e un infausto destino?

(163) Loro hanno da Allāh diversi gradi, e Allāh È Osservatore delle loro azioni.

(164) Allāh ha riversato la Sua grazia sui credenti, inviando in mezzo a loro un Messaggero tra loro stessi, che recita loro i Suoi versetti e poi li purifica e insegna loro il Libro e la Saggezza, mentre prima erano in chiara perdizione.

(165) Quando vi toccò la disgrazia, pur avendo inflitto una simile, diceste: "Com'è possibile?" Dici: "Viene da voi stessi!" In verità Allāh è Onnipotente!

(166) E ciò che vi è accaduto il giorno in cui si confrontarono i due eserciti, era per volontà di Allāh, e per distinguere i veri credenti,

(167) e per distinguere gli ipocriti, ed è stato detto loro: "Venite a combattere in favore di Allāh, o spendete!" Dissero: "Se sapessimo combattere, vi avremmo seguiti!" Quel giorno erano più vicini alla miscredenza che alla fede: pronunciavano con la bocca ciò che non era nei loro cuori, e Allāh sa meglio ciò che nascondevano.

(168) Quelli che dissero ai confratelli, restando a casa: "Se ci avessero obbedito, non sarebbero stati uccisi!" Dici: "Impedite a voi stessi la morte, se siete veritieri!"

(169) E non considerare morti quelli che sono stati uccisi combattendo per la causa di Allāh: sono invece vivi dal loro Dio, nella Sua grazia,

(170) compiaciuti della grazia che ha concesso loro Allāh e gioiosi per quelli che non li hanno raggiunti, venendo dopo di loro: in verità non hanno niente da temere né da rattristarsi.

(171) ۞ Sono gioiosi per la grazia e i favori avuti da Allāh. E in verità Allāh non fa perdere il merito dei credenti,

(172) i quali hanno risposto all'appello di Allāh e il Suo Messaggero dopo il danno ricevuto; per quelli tra loro che hanno fatto il bene e sono stati devoti, c'è una grande ricompensa.

(173) Quelli a cui la gente disse: "In verità i1 nemico si è riunito contro di voi, temetelo!", ciò li è stato utile soltanto a rafforzare la loro fede, e dissero: "A noi è sufficiente Allāh e Lui è il migliore dei protettori!".

(174) Così tornarono per grazia e favore di Allāh, e non li prese nessun male, e seguirono il volere di Allāh, e Allāh possiede immensa grazia.

(175) In verità quello È Satana, che incute timore tramite i suoi alleati, ma non temeteli e temete Me, se siete credenti.

(176) E non affliggerti per quelli che si affrettano alla miscredenza; in verità loro non fanno danno ad Allāh in nessun modo: Allāh desidera di non dare loro nessuna parte nell'Aldilà, e avranno una grande punizione.

(177) In verità quelli che comprano la miscredenza a prezzo della fede, non fanno nessun danno ad Allāh, e avranno una dura punizione.

(178) E i miscredenti non pensino che la proroga che concediamo sia meglio per loro, in verità gliela concediamo perché aumenti il loro peccato, e li aspetta una punizione umiliante.

(179) Allāh non lascerebbe i credenti nelle condizioni in cui siete, se non finché separa il cattivo dal buono. E Allāh non vuole mostrarvi l'Ignoto, ma Allāh sceglie i Suoi Messaggeri tra quelli che vuole. E credete in Allāh e nei Suoi messaggeri, e se crederete e sarete devoti, avrete una grande ricompensa.

(180) E non credano quelli che sono avari nel condividere da quello che Allāh ha loro donato della Sua grazia, che sia per loro un bene; invece è un male per loro: il Giorno del Giudizio avranno legato al collo ciò che hanno tenuto per sé. E appartiene ad Allāh l'eredità dei cieli e della terra e Allāh di ciò che fate è Conoscitore.

(181) Allāh ha già ascoltato le parole di quelli che dissero: "In verità Allāh è povero e noi siamo ricchi!" Annoteremo ciò che hanno detto, insieme alla loro uccisione dei profeti ingiustamente, e diremo loro: "Assaggiate la punizione del Fuoco!"

(182) Ciò è per quello che hanno fatto le vostre mani e in verità Allāh non è ingiusto con i fedeli.

(183) A quelli che dissero: "in verità Allāh ha stabilito per noi di non credere mai a un Messaggero finché non ci porti un sacrifico che venga divorato dalla fiamma ﴾تَأْكُلُهُ النَّارُ﴿!" Dici: "Vi sono arrivati messaggeri prima di me con le Evidenze e con ciò che dite: perché li avete uccisi, se siete veritieri?"

(184) Se dovessero smentirti, sappi che sono stati già smentiti altri messaggeri prima di te, venuti con le Evidenze, coi Salmi ﴾Al-Zabūrالزْبُورُ ﴿ e col Libro illuminante.

(185) Ogni anima deve provare la morte! E in verità riceverete le vostre ricompense il Giorno del Giudizio, e chi viene tolto alla fiamma e introdotto in Paradiso, avrà trionfato فَمَنْ زُحْزِحَ عَنِ النَّارِ وَأُدْخِلَ الْجَنَّةَ فَقَدْ فَازَ, e la vita terrena è solo un godimento illusorio.

(186) ۞ Vi metteremo alla prova con i vostri beni e le vostre vite, e ascolterete molte offese da quelli che hanno avuto il Libro prima di voi e dagli idolatri. E se sarete pazienti e devoti, in verità ciò sarà segno di fermezza.

(187) E quando Allāh strinse un accordo con quelli che hanno avuto il Libro: "Lo chiarirete alla gente e non lo nasconderete ﴾وَإِذْ أَخَذَ اللَّهُ مِيثَاقَ الَّذِينَ أُوتُوا الْكِتَابَ لَتُبَيِّنُنَّهُ لِلنَّاسِ وَلَا تَكْتُمُونَهُ﴿!" Però se le gettarono dietro le spalle e le comprarono a vile prezzo: che infausto affare!

(188) Non pensare che quelli che sono soddisfatti di ciò che hanno donato, e pretendono di essere ringraziati per ciò che non hanno fatto, non pensare che siano esenti dalla punizione, e li aspetta una punizione dolorosa.

(189) Appartiene ad Allāh il Regno dei cieli e della terra, e Allāh è Onnipotente.

(190) In verità, nella creazione dei cieli e della terra, e nell'alternarsi della notte e del giorno, ci sono segni per quelli che hanno intelletto;

(191) quelli che nominano Allāh in piedi e seduti e stesi su un fianco, e meditano sulla creazione dei cieli e della terra, e dicono: " Dio nostro, non hai creato tutto ciò invano! Gloria a Te! Risparmiaci la pena del Fuoco!

(192) Dio nostro, in verità chi fai entrare nel Fuoco, Tu lo copri di vergogna e gli ingiusti non hanno sostenitori!.

(193) Dio nostro, in verità abbiamo ascoltato un annunciatore che chiamava alla fede, che disse: "Credete nel Dio vostro!" Così noi abbiamo creduto, Dio nostro, perdonaci i peccati e le cattive azioni e facci morire tra i beati!

(194) Dio nostro, e concedici ciò che ci hai promesso attraverso i Tuoi messaggeri, e non umiliarci il Giorno del Giudizio! Tu in verità non manchi alla promessa."

(195) Così il loro Dio li esaudì: "In verità Io non spreco le azioni di nessun benefattore e benefattrice tra voi: derivate gli uni dalle altre. E a quelli che emigrarono, perché scacciati dalla loro case, e furono perseguitati per la Mia causa, e combatterono e furono uccisi, a quelli perdonerò i peccati e li farò entrare in Paradisi sotto cui scorrono fiumi, come ricompensa da Allāh. E Allāh possiede la migliore ricompensa.

(196) Che non ti abbagli la facilità di movimento dei miscredenti nel paese:

(197) un breve godimento, poi l'Inferno sarà la loro dimora: È un` infausta dimora!

(198) Invece quelli che avranno timore del loro Dio, avranno i Paradisi sotto cui scorrono i fiumi, dove rimarranno in eterno, come dono da Allāh. E ciò che proviene da Allāh è molto migliore per i pii.

(199) E in verità tra la gente del Libro ci sono quelli che credono in Allāh e in ciò che è stato fatto scendere su di voi e in ciò che è stato fatto scendere su di loro; umili davanti ad Allāh, che non comprano i Segni di Allāh a vile prezzo: quelli avranno una ricompensa dal loro Dio. In verità Allāh è rapido nel saldare i conti.

(200) O credenti, pazientate e incitatevi alla pazienza, e perseverate, e temete Allāh, affinché abbiate successo!.