31 - Luqmân ()

|

(1) Ǣlif, Lǣ-ǣm, Mī-īm الٓمٓ

(2) Quelli sono i versetti del Saggio Libro,

(3) Guida e Misericordia per i pii,

(4) quelli che praticano la preghiera con devozione يُقِيمُونَ الصَّلَاةَ e osservano la 'Zakēt' ﴾وَيُؤْتُونَ الزَّكَاةَ ﴿ e che sono convinti dell'Aldilà.

(5) quelli sono sulla retta Via del loro Dio e sono quelli i trionfatori.

(6) E c'è tra gli uomini chi si dedica a inutili discorsi per sviare, con quelli, dal Sentiero di Allāh, ignaro, disprezzandoli: quelli avranno una punizione umiliante.

(7) E se gli vengono recitati i Nostri Segni, volta le spalle insuperbito, come se non li avesse sentiti e in verità come se le sue orecchie fossero otturate: avvertilo che avrà una dolorosa punizione.

(8) In verità quelli che hanno creduto e hanno fatto il bene avranno i Paradisi di delizie,

(9) dove rimarranno per sempre: una vera promessa di Allāh, e Lui è il Potente, il Saggio.

(10) Creò i cieli senza colonne visibili, e piantò in terra degli appigli, perché questa non perda l'equilibrio, e vi diffuse ogni specie d'animali. E abbiamo fatto piovere dal cielo l'acqua, con cui abbiamo fatto crescere rigogliose coppie di ogni nobile specie vegetale.

(11) Questa è la creazione di Allāh: mostratemi cosa hanno creato quelli all'infuori di Lui. Ma gli ingiusti sono in chiara perdizione.

(12) E abbiamo concesso la saggezza a Luǭmēn ﴾لُقْمَانُ ﴿, dicendogli: "Sii riconoscente ad Allāh, e chi Gli è riconoscente, in verità lo fa a proprio vantaggio, ma chi ha rinnegato, in verità Allāh è l'Autosufficiente, il Lodevole."

(13) E quando Luǭmēn ﴾لُقْمَانُ ﴿ disse a suo figlio, esortandolo: "Figlio mio, non associare nulla ad Allāh يَا بُنَيَّ لَا تُشْرِكْ بِاللَّهِ: in verità l'idolatria è un peccato grave!"

(14) E abbiamo raccomandato all'uomo i suoi genitori: sua madre lo porta in grembo con crescente fatica, e il suo svezzamento avviene a due anni. "Sii riconoscente a Me e ai tuoi genitori: a Me è il ritorno.

(15) Ma se dovessero insistere a farti associare a Me ciò che non conosci, non ubbidirli, ma vivi con loro in terra benevolmente e segui le orme di chi si rivolge a Me. Poi a Me sarà il vostro ritorno, vi informerò di ciò che avete fatto."

(16) "O Figlio mio, in verità se anche qualcosa pari al peso di un granello di senape dovesse essere nascosto dentro una roccia, o in cielo o in terra, Allāh lo porterà alla luce; in verità Allāh è il Benevolo, il Conoscitore:

(17) "O figlio mio, pratica la preghiera con devozione e invita al bene e dissuadi dal male e sopporta ciò che ti ha colpito: in verità quello è un segno di determinazione.

(18) E non rivolgere la tua guancia alla gente e non camminare sulla terra con arroganza: in verità Allāh non ama gli arroganti e gli altezzosi.

(19) E sii moderato nel camminare, e tieni bassa la voce: in verità il verso più odioso è il raglio dell'asino!"

(20) Non avete visto che in verità Allāh vi ha asservito ciò che è nei cieli e ciò che è in terra? E ha mandato su di voi la Sue benedizioni, evidenti e nascoste? E c'è tra gli uomini chi discute su Allāh senza avere conoscenza, né Guida, né Libro chiarificatore.

(21) E se veniva detto loro: "Seguite ciò che ha fatto scendere Allāh ", dicevano: "Invece seguiamo ciò che seguivano i nostri padri". Anche se Satana ﴾الشَّيْطَانُ﴿ gli invitasse alla punizione del Fuoco?

(22) ۞ E chi sottomette il suo viso ad Allāh, ed è benefattore, è fedele al saldo Principio. E ad Allāh torna ogni cosa.

(23) E chi nega, non ti affliggere per la sua miscredenza: a Noi è il loro ritorno: li informeremo di ciò che facevano: in verità Allāh conosce ciò che è nei petti.

(24) Li faremo godere un po', e li obbligheremo poi a una dura punizione.

(25) E se chiedi loro: "Chi ha creato i cieli e la terra?" Diranno: "Allāh." Dici: "La Lode sia Allāh". Ma la maggior parte di loro non sa.

(26) Ad Allāh appartiene ciò che è nei cieli e in terra: in verità Allāh è Colui che basta a se stesso, il Lodevole.

(27) E se i rami di tutte le piante in terra fossero calamai, e il mare – alimentato da altri sette mari – fosse inchiostro, le parole di Allāh non finirebbero: in verità Allāh è il Potente, il Saggio.

(28) La creazione e la resurrezione di tutti voi sono uguali a quelle di una solo anima: in verità Allāh è Ascoltatore, Osservatore.

(29) In verità non vedi che Allāh fa penetrare la notte nel giorno e fa penetrare il giorno nella notte? E ha coordinato il sole e la luna – ciascuno orbita in modo da seguire il percorso definito – e in verità Allāh di ciò che fate È Conoscitore

(30) Ciò perché Allāh, Lui è la Verità, e ciò che invocano all'infuori di Lui è la falsità, e in verità Allāh è l'Immenso, il Grande.

(31) Non vedi che le navi percorrono il mare per grazia di Allāh, per mostrarvi alcuni dei Suoi segni? In verità in quello ci sono Segni per ogni paziente e grato.

(32) E quando le onde ricoprirono quelli a bordo come ombre giganti, invocarono Allāh, sinceri nella fede in Lui. Ma quando li fece arrivare salvi alla terraferma, ecco che alcuni di loro mostrano la fede ﴾nascondendo la miscredenza﴿. E non rinnega i Nostri segni se non chi è sleale e negatore.

(33) O uomini, temete il vostro Dio e temete un Giorno in cui nessun padre potrà intercedere per i propri figli, né alcun figlio potrà intercedere per il proprio padre in nulla: in verità il termine di Allāh è vero. Non vi inganni la vita terrena e non vi inganni su Allāh l'Ingannatore!

(34) In verità Allāh, Lui possiede la conoscenza dell'Ora. E fa precipitare la pioggia e conosce ciò che è negli uteri. E nessuna anima sa cosa avrà domani, e nessuna anima sa in quale terra morirà: in verità Allāh è il Sapiente, il Conoscitore.