45 - Al-Jâthiyah ()

|

(1) Ħæ, Mī-īm حمٓ

(2) Libro è stato fatto scendere da Allāh, il Potente, il Saggio.

(3) In verità nei cieli e nella terra ci sono segni per i credenti.

(4) E nella vostra creazione e in quella degli altri esseri viventi ci sono segni per i popoli convinti.

(5) E nella differenza tra notte e giorno e nelle piogge che Allāh ha fatto scendere dal cielo a vostro sostentamento, ravvivando la terra dopo la sua morte, e nel variare dei venti ci sono segni per gente che riflette.

(6) Quelli sono segni di Allāh, che ti recitiamo in tutta verità. E in quale Parola, oltre quella di Allāh e i Suoi segni loro credono?

(7) Guai ad ogni vile peccatore:

(8) sente recitare i Segni di Allāh e poi persiste nella sua superbia, come se non li sentisse; annunciagli una dura punizione!

(9) E se viene a conoscenza di qualcosa dei Nostri segni, la deride: quelli avranno una punizione umiliante.

(10) Ad aspettarli c'è l`Inferno e non gioverà loro niente di ciò che hanno guadagnato, e nemmeno coloro che si sono presi come protettori all'infuori di Allāh, e avranno una grande punizione.

(11) Questa è una guida, e quelli che negano i Segni del loro Dio avranno per punizione una terribile sofferenza.

(12) ۞ Allāh vi ha asservito il mare perché vi corrano le navi, per Suo ordine, e perché cerchiate la Sua grazia e possiate ringraziare.

(13) E vi ha asservito ciò che è nei cieli e in terra: tutto emana da Lui. In ciò ci sono in verità segni per la gente che riflette.

(14) Dici ai credenti di perdonare quelli che non aspettano i giorni di Allāh, così Lui ricompensa un popolo per ciò che ha fatto.

(15) Chi ha fatto del bene, lo ha fatto a proprio vantaggio, e chi ha fatto del male, si aspetti il male; poi sarete fatti tornare al vostro Dio.

(16) E demmo ai figli d'Isrāīl ﴾بَنِي إِسْرَائِيلَ ﴿ il Libro, la Legge e la Profezia, concedendo loro ogni bene e favorendoli rispetto ai Mondi.

(17) Demmo loro delle evidenti prove, ma non ne discordarono, per reciproco odio, se non dopo che arrivò loro la conoscenza. In verità, il Giorno della Resurrezione, il tuo Dio giudicherà tra loro sulle loro discordie.

(18) E poi ti abbiamo posto sulla Retta Via: seguila, e non seguire i desideri degli ignoranti.

(19) In verità non ti faranno bene in nulla contro la volontà di Allāh: in verità gli ingiusti si sostengono a vicenda, e Allāh sostiene i devoti.

(20) Questa è Illuminazione per la gente e Guida e misericordia per gente che crede fermamente.

(21) Quelli che hanno compiuto azioni malvagie pensano che li tratteremo alla stesso modo di quelli che hanno creduto e hanno fatto opere buone, sia in vita che in morte? Come giudicano male!

(22) E Allāh creò i cieli e la terra con la Verità, perché ogni anima riceva ciò che giustamente merita, e non subiranno torto.

(23) Hai visto chi si è preso come divinità i propri vizi, e Allāh lo ha sviato sapientemente, e gli sigillò l'udito e il cuore, e gli stese sulla vista un velo? Chi lo guiderà all'infuori di Allāh? Come, non ricordate?

(24) E dissero: "Noi non viviamo se non la vita terrena: viviamo e moriamo e non ci logora se non il tempo", ma di ciò che dicono non hanno conoscenza, si limitano a fare supposizioni.

(25) E quando vengono recitati loro i Nostri chiari Segni, l'unico argomento che portano è il detto: "Riportateci i nostri padri, se siete veritieri!"

(26) Dici: "Allāh vi fa nascere, poi morire, poi vi riunirà il Giorno del Giudizio, sul quale non c'è dubbio, ma la maggior parte della gente non lo sa.

(27) E ad Allāh appartiene il Regno dei cieli e della terra, e quando arriverà l'Ora, quel Giorno i rinnegatori avranno perso,

(28) e vedrai inginocchiata la gente di ogni religione, e ognuna verrà convocata e messa a confronto col proprio Libro; oggi sarete ricompensati per quello che avete fatto.

(29) "Questo è il Nostro Libro, che vi mostra il Vero. In verità Noi annotiamo le vostre azioni."

(30) Ma quelli che hanno creduto e hanno fatto il bene, il loro Dio li accoglierà nella Sua misericordia: quello sarà il grande successo.

(31) Invece a quelli che hanno negato: "Non vi venivano recitati i Miei Segni? Ma vi siete insuperbiti ed eravate un popolo criminale".

(32) E quando vi è stato detto: "In verità la promessa di Allāh è vera e sull'Ora non c'è dubbio", dicevate: "Non sappiamo cosa sia l'Ora, la immaginiamo solo vagamente e non ne siamo convinti".

(33) E si mostrò loro il peccato delle proprie azioni e furono circondati da ciò di cui si prendevano gioco.

(34) E fu detto loro: "Oggi vi dimentichiamo, così come avete dimenticato l'arrivo di questo vostro Giorno; il vostro rifugio sarà il Fuoco e non avrete alcun sostenitore;

(35) ciò perché vi siete presi gioco de i Segni di Allāh e questa vita vi ha illusi". E oggi non ne usciranno e non saranno rimandati.

(36) La Lode sia ad Allāh, Dio dei cieli e della terra, Dio dei Mondi;

(37) E a Lui appartiene la Sovranità nei cieli e in terra e Lui è il Potente, il Saggio.