71 - Nûh ()

|

(1) In verità abbiamo inviato Nūħ ﴾نُوح﴿ alla sua gente: "Avverti il tuo popolo prima che lo colpisca una dolorosa punizione!"

(2) Disse: "O popolo mio! In verità sono per voi un chiaro ammonitore:

(3) adorate Allāh e siateGli devoti e obbeditemi,

(4) così che vi perdoni parte dei vostri peccati e vi conceda una proroga a un termine stabilito: in verità il termine di Allāh, quando scade, non si rimanda, se voi sapeste!"

(5) Disse: " Dio mio! In verità ho predicato alla mia gente giorno e notte,

(6) ma la mia predica non ha aumentato se non la loro distanza.

(7) E in verità ogni volta che li ho avvertiti, perché tu li perdonassi, mettevano le dita nelle orecchie, si coprivano la testa con gli abiti e perseveravano nella loro superbia.

(8) Poi in verità li ho chiamati ad alta voce;

(9) poi ho predicato loro in pubblico e sussurrato loro in privato,

(10) dicendo: "Chiedete perdono al vostro Dio! In verità Lui è Perdonatore.

(11) Manderà dal cielo, su di voi, una pioggia abbondante,

(12) e vi fornirà ricchezze e figli, e stabilirà per voi Giardini, e stabilirà per voi fiumi.

(13) Perché non temete e non rivolgete il dovuto rispetto ad Allāh,

(14) dato che vi ha creati gradualmente?

(15) Avete visto come Allāh creò i sette cieli, uno sopra l'altro,

(16) e stabilì la luna come luce in essi, e stabilì il sole come una lanterna.

(17) E Allāh vi ha fatti uscire dalla terra come una pianta,

(18) poi vi farà tornare in essa e poi ve ne farà uscire di nuovo.

(19) E Allāh stabilì la terra per voi

(20) affinché percorriate i suoi sentieri spaziosi".

(21) Disse Nūħ ﴾نُوح﴿: "Mio Dio, mi hanno disobbedito e hanno seguito quelli le cui ricchezze e figli aumentano solo la loro rovina.

(22) E tramarono un piano immenso,

(23) e dissero: "Non rinunciate alle vostre divinità! Non rinunciate a Waddan, né Suwā'an, e Yaghūtha, e Ya'ūǭa, e Nesrā!"﴾وَدًّا وَلَا سُوَاعًا وَلَا يَغُوثَ وَيَعُوقَ وَنَسْرًا﴿

(24) E loro hanno sviato molti. E non aumentare agli ingiusti altro che la perdizione!"

(25) Loro furono sommersi per i loro peccati e furono fatti entrare nell'Inferno: non trovarono sostenitori all'infuori di Allāh.

(26) E disse Nūħ ﴾نُوح﴿: "Dio mio, non lasciare nessuno dei miscredenti sulla terra.

(27) In verità se li lasci, loro svieranno i Tuoi servi e non genereranno se non licenziosi miscredenti!

(28) Dio mio, perdona me, e i miei genitori, e chiunque è entrato nella mia casa da credente, e i credenti e le credenti, e non aumentare agli ingiusti se non la rovina!